Inbound Marketing cos’è? Soprattutto nel mondo del digitale, questa metodologia di vendita è essenziale e completa efficacemente una campagna di marketing, insieme all’outbound marketing. Una tecnica che mira ad attrarre a sé i clienti, creando uniche connessioni e fornendo importanti soluzioni ai loro problemi. Questo è l’inbound marketing: un mondo di opportunità per la crescita aziendale da sfruttare al massimo.

Non si può esaurire il concetto di inbound marketing in qualche riga, sarebbe eccessivamente limitativo. Motivo per cui, noi di KERNERS.co, abbiamo pensato ad un vero e proprio excursus su questa tecnica di vendita e su come praticarla. Pronto al viaggio? Continua a leggere e non rinunciare a questa importante strategia.

Inbound Marketing cos’è

Con inbound marketing si intende quell’insieme di strategie volte ad attrarre i clienti verso la propria azienda, fornendo un’offerta di valore e una customer experience unica. Possiamo definire questa tattica un’evoluzione del marketing, basata sulla progressiva digitalizzazione aziendale. Già negli ultimi 10-15 anni abbiamo visto come le famose 4 P del marketing (Product, Price, promotion, Place) se ne è aggiunta una che, forse, supera per importanza le altre. Parliamo della Persona: tutto gira intorno al cliente, alle sue esigenze, al suo benessere, alle sue problematiche e ai suoi interessi. Ed è proprio qui che verte l’inbound marketing: pensa all’utente, a personalizzare il più possibile l’offerta per soddisfarlo e a tutte le sue necessità. 

Possiamo tradurre l’espressione anglosassone “Inbound Marketing” in “Marketing in Entrata”: in effetti si tratta proprio di portare i clienti verso l’azienda e non l’azienda verso i clienti. Un termine che ha ben 17 anni, ma che sta prendendo l’importanza che merita soltanto negli ultimi tempi. Questa metodica vuole instaurare rapporti ravvicinati con i clienti, interessandosi costantemente a lui e al suo livello di soddisfazione.

Nel 2022 l’Inbound Marketing significa portare maggiori visite al sito web dell’azienda, convertire user in leads e leads in clienti, ascoltare le esigenze dei clienti e instaurare con loro un rapporto più profondo. 

In poche parole, il cliente è al centro di tutto. Il suo comportamento può influenzare le strategie aziendali.

Inbound Marketing cos’è nel Digital Marketing

Inbound Marketing è una strategia che si applica  quasi esclusivamente all’interno del mondo digitale. Questo perché, grazie alla digitalizzazione, accrescere la Brand Awareness e far sì che un pubblico molto ampio arrivi all’azienda è incredibilmente semplice. Non potrebbe succedere con tecniche di marketing tradizionale, se vogliamo “fisiche”. La combinazione tra il digitale e l’inbound è ciò che rende completa una campagna marketing. 

Differenza tra Inbound Marketing e Outbound Marketing

Spesso queste due strategie vengono abbinate, ma in realtà sono una il contrario dell’altra. Come avrai già capito, con inbound marketing ci si riferisce al marketing in entrata. L’outbound marketing è proprio l’opposto: lo si può definire banalmente marketing in uscita. Quando si parla di outbound si intende un approccio di marketing basato su strategie tradizionali, classiche. Quel genere di marketing che mette al primo posto il brand, i prodotti e i servizi offerti. Si tratta di obsolete attività pubblicitarie la cui comunicazione è unidirezionale. L’outbound marketing è ormai considerato una tattica fastidiosa e invasiva. Addirittura è una strategia di interruzione, ovvero che interrompe le attività dell’utente per proporre del marketing invadente.

Dalla descrizione si può comprendere come basarsi su tecniche di outbound possa essere incredibilmente dannoso per il brand e allontanare i clienti. Conviene sfruttare le potenzialità dell’inbound marketing, limitando l’utilizzo dell’outbound. 

Le fasi dell’Inbound Marketing

Si è soliti concepire le strategie di Inbound Marketing su tre concetti, preimpostati da HubSpot nel lontano 2005.

Gli elementi che contraddistinguono il marketing in entrata sono i seguenti:

  • Attract: attrarre i clienti tramite validi contenuti;
  • Engage: coinvolgere i clienti con dati e soluzioni;
  • Delight: deliziare, supportare i clienti e potenziare l’esperienza di acquisto degli utenti.

Però i tempi sono cambiati e oggi le fasi sono:

  • Attrarre;
  • Convertire;
  • Chiudere o Vendere;
  • Deliziare.

Il cliente, quindi, deve essere attratto in maniera persuasiva ma veritiera e, successivamente, deve essere coinvolto. Deve sentirsi parte di un sistema che si basa proprio su di lui. Infine merita di essere deliziato, premiato e supportato. Se si tiene conto di tutti questi elementi, si potrà pianificare e mettere in pratica efficacemente l’inbound marketing. Ciò che importa davvero è ascoltare le necessità del cliente, proponendo soluzioni personalizzate alle sue problematiche.

Attenzione: questo metodo non funziona esclusivamente per reperire nuovi clienti. Anzi, è una tattica incredibile per continuare a coltivare il rapporto con i clienti che già acquistano dall’azienda.

Inbound Marketing, cos’è nel concreto

Dunque, quando parliamo di Inbound Marketing ci riferiamo a queste strategie:

  • Content Marketing, ovvero il marketing attraverso la stesura di contenuti persuasivi e di qualità, utili anche per convertire i visitatori in leads (parliamo di copywriting);
  • Social Media Marketing, il marketing che sfrutta i social network (Post, storie e video su Instagram, Facebook, TikTok, Youtube, Linkedin, Twitter);
  • SEO, l’arte del posizionamento sui motori di ricerca dei siti web;
  • Email Marketing, processo con cui si coltiva il rapporto dei leads e dei clienti attraverso le email (newsletter, email automation).

Tutte queste attività, se abbinate correttamente, hanno il potere di rendere l’utente il protagonista dell’azienda. Sono le strategie di marketing che attualmente rendono di più, grazie alla loro flessibilità e alla loro capacità di raggiungere un target maggiore. Unito al fatto che, ovviamente, il cliente è al centro dell’attenzione.

Una metodologia innovativa e all’avanguardia, che oggi è in grado di fruttare moltissimi leads e clienti. Conviene puntare su tutte le attività e non concentrarsi solo su alcune strategie, sarebbe uno spreco. Ciò che è essenziale è pianificare attentamente la strategia di inbound, raccogliendo i dati sulle preferenze della clientela.

Come eseguire l’Inbound Marketing? Consultando gli esperti

Una strategia simile fa parte della nuova generazione ed è l’unica in grado di funzionare efficacemente. Ma come assicurarsi una perfetta tattica di vendita? Pianificarla non è di certo semplice, a meno che non ci si affidi agli esperti giusti. Il team di KERNERS.co è ciò che cerchi per conquistare gli utenti: ci occuperemo di strategie SEO, di  Copywriting, di Social Media e di Email Marketing. Invogliare gli utenti a diventare leads, la comunicazione con i clienti migliorerà notevolmente e verrà coltivato un solido rapporto di fiducia. Con noi la tua azienda avrà successo.

 

Affidati a KERNERS.co per ottenere un esperto di Inbound Marketing per la tua azienda.

Se pensi di aver bisogno di un esperto di Inbound Marketing, sei nel posto giusto. Affidati a KERNERS.co: compila il form e saremo felici di rispondere a tutte le tue domande.

Pensi che serva anche a te?
È arrivato il momento di scriverci!

 

Compila questo Form. Ti risponderemo entro 24h, promesso.

Scrivici se:

– stai cercando un Partner per le tue attività digitali.
– hai bisogno di un parere esperto su un progetto digitale.
– ti serve un preventivo per una nuova realizzazione.
– vuoi proporre una collaborazione (come fornitore).

Vuoi entrare nel Team KERNERS.co? Visita questa pagina.




    Preferisci un approccio più personale?

    Chiamaci direttamente al telefono: 📲 +39 327 818 9857

    Hai già le idee chiare?
    Organizziamo una call!

    Siamo a tua completa disposizione per una prima call di 30 minuti, dove andremo a discutere del tuo progetto nel dettaglio, e vederne insieme i possibili sviluppi.

    Camilla Dazzani

    Camilla Dazzani

    Appassionata da sempre di scrittura, creativa e decisa, ho lavorato come ghostwriter e copywriter per agenzie e professionisti di diversi settori. Con un portfolio di più di 700 articoli scritti, continuo il mio viaggio alla ricerca di contenuti originali. Oggi sono Copywriter presso KERNERS.co.

    Lascia un Commento